Humans in motion

Storie di passeggeri in transito

  • Chiara Alberini

Incontri ravvicinati inaspettati

Updated: May 10


Dove si possono vedere le foche in Scozia? Da quando sono arrivata qui è una delle domande che ho googolato di più, poi leggendo una guida ho casualmente scoperto che c'è una grande colonia a pochi chilometri da St Andrews.

Con qualche amico abbiamo condiviso un taxi in direzione Tentsmuir Point: una riserva che si estende lungo la costa nord del Fife, tra le cittadine di Leuchars e Tayport. Il lato più a nord si affaccia sul Firth of Tay, l'estuario che divide la regione del Fife da quella dell'Angus. Il parco naturale di Tentsmuir si compone di due parti: una fitta distesa di alberi attraversata da alcuni sentieri e una lunga parte costiera dove si può passeggiare sul bagnasciuga e se si è fortunati si possono vedere le foche. Il meteo non è stato a nostro favore ma l'esperienza mi ha insegnato che non si hanno mai troppi strati quando si esce per una passeggiata in Scozia. Un vento freddo e sferzante ci soffiava contro alzando leggermente la sabbia tutt'intorno, creando delle vere e proprie coreografie vorticanti. Sulla costa deserta c'eravamo solo noi per chilometri e chilometri. In cielo si alternavano grossi nuvoloni grigi e bianchi. In lontananza, sul mare, si potevano vedere parti di cielo più scure dove stava piovendo. Anche l'acqua passava da un azzurro quasi verde a un inquietante e spaventoso grigio piombo. Il mare del Nord fa molta paura quando s'increspa. È freddo, impetuoso e scuro, con una connotazione quasi soprannaturale. Mentre proseguivamo il nostro cammino, sfidando gli elementi, ma anche godendo della bellezza drammatica dei colori tutt'intorno a noi, ad un tratto piccoli puntini più scuri hanno iniziato a comparire e scomparire tra i flutti: erano loro, i segugi del mare, le foche!

Presi da un entusiasmo infantile facevamo a gara puntando il dito a chi ne vedeva una. Queste probabilmente spaventate dalla nostra irruenza ci guardavano ma restavano a distanza di sicurezza. A molti metri da noi, in mezzo al mare, sopra una secca non ancora inghiottita della marea, stava il resto del gruppo. Saranno state almeno trecento. Abbiamo aspettato sulla spiaggia a lungo, quasi al limite del congelamento, che la marea si alzasse, costringendo le foche a venire a riva, ma queste invece di venire verso di noi, si sono tuffate una alla volta, sparendo tra i flutti scuri. Un po' delusi, ma comunque sovreccitati da questo momento di contatto con la fauna autoctona, abbiamo proseguito il nostro percorso all'interno della foresta. Il resto del parco è molto bello, ma non degno di nota come la meravigliosa spiaggia e i suoi diffidenti abitanti. Siamo rientrati in taxi, attraversando i campi verdissimi, intervallati dalle macchie gialle della colza che fiorisce in questa stagione. Ancora una volta la Scozia mi ha incantato soprattutto per i colori, che riescono a fare dimenticare le condizioni meteo non troppo piacevoli. Alla sera, prima di addormentarmi chiudendo gli occhi potevo ancora vedere le piccole teste delle foche spuntare dall'acqua. Mi chiedo cosa avranno pensato di noi. Nonostante i miei sforzi con la macchina fotografica del telefono non sono riuscita ad immortalarne nemmeno una, ma restano comunque le bellissime immagini della spiaggia.

#Scozia #Tentsmuir #RegnoUnito



49 views
 

Piacere di conoscerti. Seguimi anche sui social!

 

©2019 by Chiara Alberini. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now